Da sempre Istituto Ganassini è riconosciuto per la sua anima italiana, e sin dalla sua fondazione nel 1935 è al servizio della ricerca scientifica accademica: la famosa azienda di dermocosmesi farmaceutica finanzia, infatti, due borse di studio:
La prima supporta un Dottorato di ricerca in Scienze Farmacologiche Sperimentali e Cliniche di 3 anni presso l’Università degli Studi di Milano - Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari) Titolo: “Ricerca e sviluppo di nuove formulazioni con ingredienti vegetali utili nelle infiammazioni del tratto gastrointestinale e della cute”, la seconda supporta un Dottorato di ricerca in Scienze chimiche di 3 anni presso l’Università degli Studi di Ferrara - Dipartimento di Scienze della vita e biotecnologie. Master di 2° livello in Scienza e Tecnologia Cosmetiche (Cosmast). Titolo: “Biopolimeri per applicazioni in campo farmaceutico, cosmetico.”
Questo è un progetto di sinergie fra due eccellenze italiane che non guarda solo al presente ma si trasforma in imprenditoria illuminata come avveniristico processo educazionale di ricerca. Tale importante concetto si divulga per voce del Presidente Dott. Domenico Ganassini di Camerati: “Questo connubio tra azienda e Università si trasforma in educazione alla creazione di un modello di ricerca e collaborazione fondato sulla qualità, sulla creatività, sul giusto connubio tra innovazione e valorizzazione dei fattori e dei saperi e sulla salvaguardia e la tutela dell’educazione accademica. Questi risultano essere gli elementi fondanti sui quali abbiamo investito per dare una riposta concreta allo sviluppo e alla divulgazione del sapere ed io sono convinto sia questo il modello di sviluppo vincente sul quale siamo pronti a costruire un futuro promettente per il nostro paese.” Queste parole partono dal cuore per trasformarsi in volontà concreta capace di dare la possibilità di vivere una nuova vita, una vita migliore, un domani.

FSC

Quali importanti utilizzatori di cartone, riteniamo che sia nostra responsabilità fare tutto ciò che possiamo per garantire che le foreste siano gestite in modo equo dal punto di vista sociale, appropriato per l'ambiente e solido economicamente. Per questo ci impegniamo al fine di garantire che il 100% del cartone che utilizziamo sia certificato. Crediamo che il sistema di certificazione più autorevole sia quello eseguito dal Forest Stewardship Council™ (FSC™). Tutto il cartone approvvigionato da Tetra Pak proviene ora da foreste certificate FSC e altre fonti controllate. L'etichetta FSC sui nostri cartoni indica che soddisfano i requisiti dell'FSC relativi sia alla gestione delle foreste sia alla tracciabilità della fibra di cellulosa presente nel cartone.

R-PET: pack riciclabili

Il R-PET è il materiale plastico su cui si è meglio saputo interpretare la logica del riciclo con lo sviluppo di un evoluto sistema di recupero e riqualificazione degli scarti. Il risultato è la disponibilità di materia prima seconda, con qualità valide per la protezione e conservazione di formule cosmetiche ed ottime caratteristiche estetiche utili a soddisfare i più elevati standard qualitativi.

ALLUMINIO

Istituto Ganassini utilizza packaging in alluminio perché: garantisce una protezione del prodotto al 100%, ha una performance sicura, ha una maggior tenuta ed è igienico, fa da barriera totale per l’ossigeno, la luce, l’umidità ed è facilmente trasportabile. Inoltre, l’alluminio è infinitamente riciclabile e non perde mai le sue qualità.

ISTITUTO GANASSINI
E il PROFESSOR BRUNO DAMASCELLI

Istituto Ganassini, da sempre consapevole del suo ruolo nei confronti della società , sostiene e supporta
l'operato del Professor Bruno Damascelli.
Il Professore ha sviluppato come pioniere in Italia le pratiche di Radiologia Intervenzionale per la diagnosi a bassa invasività delle neoplasie di vari organi e ha presentato per primo le tecniche stereotassiche di biopsia chirurgica definitiva dei tumori della mammella.
La collaborazione, intensa e fruttuosa, tra Istituto Ganassini e il professore è espressione della capacità di plasmare la bellezza in prevenzione, sostegno alla diagnosi e finanziamento nei campi di ricerca e cura.

ISTITUTO GANASSINI
sostiene la Fondazione Isabel Gemio

Per Istituto Ganassini la Corporate Social Responsibility si concretizza nella capacità di integrare le proprie attività di business con il rispetto e la tutela di tutti gli stakeholders con cui si relaziona, manifestando un impegno sempre attivo verso il finanziamento di attività e programmi specifici in ambito di ricerca e sviluppo medico-scientifica.
La scelta di consolidare questo patrimonio naturale nel sostegno della Fondazione Isabel Gemio mostra la volontà di essere sempre in prima linea nel sostegno a progetti di ricerca scientifica, diagnosi, trattamento e cura a favore di malattie rare con scopo di approfondire lo studio di queste patologie.
Le malattie rare, pur essendo molto eterogenee tra loro, sono accomunate dalla bassa incidenza quantitativa sulla popolazione, dalla difficoltà nell'effettuare una diagnosi rapida e corretta e nell'impostare una terapia adeguata. Nonostante la bassa prevalenza delle singole patologie, le malattie rare nel loro insieme costituiscono un problema sanitario importante in quanto interessano comunque un numero rilevante di cittadini e famiglie.
Per assolvere a queste evidenti necessità la Fondazione si prefigge chiari e perseguibili obiettivi specifici: finanziamento e promozione di progetti di ricerca scientifica specifici e targhettizzati su patologie rare, formazione di ricercatori e professionisti con successiva divulgazione di studi specifici applicabili al trattamento medico-clinico delle patologie trattate, studio e approfondimento di nuove vie di cura e guarigione.

L'EVENTO

Il 3 Novembre 2016 Sensilis, brand del gruppo Ganassini, unirù le sue forze a quelle della Fondazione Isabel Gemio e dello chef Paco Roncero per l'organizzazione di una cena di beneficenza con lo scopo di raccogliere fondi destinati alla ricerca biomedica di malattie rare e per celebrare l'ottavo anniversario della Fondazione.
La cena di beneficenza sarà guidata dallo chef Paco Roncero, accompagnato da cinque grandi nomi della cucina spagnola che lavoreranno insieme per progettare e sviluppare uno speciale menu: Maria Marte, Mario Sandoval, Oscar Velasco, Francesco Paniega, Oriol Balaguer. Un totale di 10 stelle Michelin.
L'evento sarà allietato da due performance musicali di eccezione: Estrella Morente e Joan Manuel Serrat.
Questo evento mira a tessere risultati tangibili e importanti, che attraverso l'attività della Fondazione dona la possibilità alle persone in cura di vivere una nuova vita, una vita migliore, un domani.

www.fundacionisabelgemio.com