RANDI

Rappresentante legale: Maria Teresa Vitali

Categoria: sociale | Oct 30, 2018

Descrizione breve: Randi è il nome che Rebeca sceglie per suo figlio il giorno che la conosciamo. L’amicizia con lei ci apre al mondo delle donne migranti. Così nasce a Livorno l’Associazione Randi, che dal 1992 lavora nell’ambito dell’immigrazione femminile, della violenza di genere e della tratta di esseri umani.

IL TUO SOSTEGNO È IMPORTANTE

con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di crescere


289 voti raggiunti

Descrizione completa: L’Associazione Randi nasce a Livorno nel 1992 su iniziativa di un gruppo di donne che ha sentito la necessità di aiutare concretamente altre donne a uscire da situazioni di marginalità sociale, solitudine, violenza e discriminazione di genere. Negli anni questo lavoro, portato avanti in sinergia con gli enti del territorio, ha permesso l’emersione, l’accoglienza e l’inserimento socio-lavorativo di donne vittime di violenza di genere, tratta e riduzione in schiavitù, prostituzione coatta, grave sfruttamento lavorativo, accattonaggio forzato. L'associazione gestisce un Centro Antiviolenza e una Casa Rifugio. Per favorire l'emersione delle situazioni di disagio sono forniti i servizi di reperibilità telefonica H24 e di accoglienza tramite il numero di pubblica utilità 1522. I colloqui individuali, volti a elaborare un percorso individuale di accompagnamento e fuoriuscita dalla violenza, sono effettuati da consulenti professionali (psicologhe, counselors, avvocate). L’assistenza fornita è individuale, ma avviene anche tramite gruppi di auto mutuo aiuto o laboratori espressivi. Per proteggere le donne E i loro figli, anche in situazioni di emergenza, l’associazione offre protezione e accoglienza in UNA Casa Rifugio a indirizzo segreto. Randi lavora nel rispetto di principi metodologici che mettono al primo posto la dignità e consapevolezza della donna maltrattata. Garantendone la privacy, l'attivazione di presa in carico avviene solo su richiesta della donna, nel rispetto della sua autonomia e autodeterminazione. La Casa Rifugio opera in modo integrato con i Servizi Sociali e si raccorda anche con gli altri servizi presenti sul territorio per definire e attuare il progetto personalizzato necessario alla fuoriuscita della donna dalla violenza.

http://associazionerandi.org/

CONDIVIDI IL PROGETTO SUI TUOI SOCIAL