APS ASSOGEVI

Rappresentante legale: Barbieri Claudio Osvaldo

Categoria: sociale | Oct 2, 2018

Descrizione breve: Il progetto si prefigge di promuovere un intreccio positivo di relazioni tra coetanei, allo scopo di prevenire gli episodi di violenza. Con l'utilizzo di metodologie attive si mira a valorizzare le capacità empatiche e comunicative dei ragazzi, rafforzando la loro identità personale e sociale.

IL TUO SOSTEGNO È IMPORTANTE

con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di crescere


2240 voti raggiunti

Descrizione completa: Il Progetto Sbulloniamoci mette in relazione gli studenti di due ordini di scuole, la scuola secondaria di primo e di secondo grado, in un’ottica di Peer Education. Nelle scuole medie si punta a migliorare il clima interpersonale nella classe, primo luogo di prevenzione del fenomeno. Attraverso una metodologia di tipo partecipativo che comprende attività di brainstorming, circle time, visione di filmati, role playing e discussioni intra e inter generazionali, si intende rafforzare l’autostima e l’identità personale degli studenti, sviluppando inoltre una maggiore consapevolezza delle proprie emozioni e dei modi adeguati per esprimerle. La specificità di questo intervento è nel suo essere rivolto a tutti gli alunni, non solamente ai bulli e alle loro vittime, perché, al fine di un cambiamento stabile e duraturo, risulta più incisivo agire sulla numerosa comunità di spettatori, educando alla responsabilità di ognuno e alla capacità proattiva di soluzione dei conflitti. Nelle scuole superiori, attraverso metodologie attive e partecipative, il progetto si prefigge di raggiungere due finalità principali. Da un lato, anche nella scuola secondaria di secondo grado si intende approfondire la conoscenza nei ragazzi del fenomeno del bullismo nelle sue diverse manifestazioni, riconoscendo i comportamenti che lo alimentano e lo mantengono e quali invece le strategie per contrastarlo. Dall’altro, prendendo spunto proprio dall’argomento del bullismo, si procederà a fornire agli alunni le conoscenze e gli strumenti di base utili per una comunicazione efficace. Al termine del percorso formativo è previsto infatti che gli studenti, singolarmente o in gruppo, realizzino un elaborato (video, opera grafica, canzone, poesia, testo o fumetto) che contenga al suo interno uno slogan anti-bullismo. L’elaborato sarà sottoposto alla visione ai ragazzi delle scuole medie aderenti al progetto, diventando così uno strumento di educazione fra pari.

http://www.assogevi.org

CONDIVIDI IL PROGETTO SUI TUOI SOCIAL