EOS ONLUS

Rappresentante legale: MARIA GRAZIA MESSERI

Categoria: sociale | Sep 27, 2018

Descrizione breve: CRESCERE FAVOLA-NDO L'IDEA DEL PROGETTO è QUELLA di COINVOLGERE I BAMBINI IN UN PROCESSO EDUCATIVO MIRATO A FAR PRENDERE LORO CONSAPEVOLEZZA DEI VALORI DELL'UNICITà E DELLE POTENZIALITà DI CIASCUNO, stimolando la capacità A riflettere ED imparaNDO a PREVENIRE OGNI FORMA DI VIOLENZA. Per raggiungere TALE SCOPO VERRANNO UTILIZZATE ALCUNe favole di Esopo E SUCCESSIVAMENTE VERRà realizzaTo DAI BAMBINI STESSI, un laboratorio teatrale.

IL TUO SOSTEGNO È IMPORTANTE

con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di crescere


771 voti raggiunti

Descrizione completa: IL PROGETTO nasce dal desiderio di far riscoprire ai bambini della valle dello Jato “l’educazione sentimentale” che comprende il rispetto, l’accoglienza dell’altro nella sua globalità e peculiarità; al fine di contrastare diverse forme di violenza e di prevaricazione incentrate, principalmente, sull’aspetto relazionale che sfocia in un rapporto impari tra vittima e carnefice. Nelle Favole di Esopo, oltre 350, troviamo sempre un bullo, una vittima e un'azione violenta. Per questo motivo abbiamo pensato di usare questo “strumento” per prevenire e contrastare i diversi fenomeni che si ripercuotono in ambito scolastico e che possono essere riferiti alla promozione del benessere psico-fisico dei minori. Raccontare una storia, che sia reale oppure inventata, per il bambino rappresenta il modo più semplice e diretto di entrare in contatto con il mondo degli adulti, con un sistema di conoscenze e di saperi che gli sono ancora distanti ma che, proprio grazie alla narrazione, possono divenire più chiari e comprensibili. Obiettivo generale: educare al rispetto e alla condivisione. Obiettivi specifici: -individuare un percorso volto ad accettare le peculiarità di ciascuno; -coinvolgere i minori nella crescita e nel confronto reciproco. Modalità d’intervento: attuare laboratori interattivi di lettura e drammatizzazione delle favole di Esopo al fine di creare un evento-spettacolo dove si educano i bambini ad “identificarsi” coi Destinatari: alunni scuole primarie con un’età compresa tra i 6 e 8 anni. Strumenti: focus group e laboratori interattivi di favole. Risorse umane: un assistente sociale, uno psicologo, un tutor, un perito informatico. Valutazione: Valutazione iniziale: Saranno distribuiti dei brevi test iniziali ai beneficiari del progetto per comprendere le capacità possedute fino a tale momento in merito all’idenTificazione e alla valorizzazione dell’altro in quanto tale nonché, in merito alla capacità di confrontarsi e di valutare il connubio tra azioni ed emozioni. Valutazione in itinere: Saranno somministrati, durante la fase esperienziale del progetto, dei test a risposta aperta per comprendere come e se le attività didattiche e laboratoriali effettuate abbiano influenzato i dati iniziali. Valutazione finale: a fine progetto, sarà valutato attraverso l’ausilio di uno specifico test i risultati raggiunti in merito alla finalità progettuale. Step finale: messa in scena di uno spettacolo scritto ed interpretato dai bambini, su personaggi in cui si identificano.

http://associazioneeosonlus.org/

CONDIVIDI IL PROGETTO SUI TUOI SOCIAL