mitades aps
silvia baldini

Il progetto BEST (Bisogni Educativi Speciali Territoriali) si rivolge a bambini con bisogni educativi speciali dovuti a svantaggio socio-culturale che quindi non sono presi in carico dalle UONPIA territoriali. Sono previsti percorsi psicomotori di gruppo e attività di sostegno alla genitorialità.

Il progetto B.E.S.T.-Bisogni Educativi Speciali Territoriali, si propone di sostenere e accompagnare lo sviluppo di minori da 0 a 10 anni con difficoltà evolutive dovute a deprivazioni socio-ambientali attraverso gruppi psicomotori a loro rivolti, all’interno di una cornice sociale che coinvolge attivamente i genitori in eventi di aggregazione, incontri formativi e di sostegno alla genitorialità, con l’obiettivo di rinforzare il loro tessuto sociale. La collaborazione con le UONPIA territoriali permette la rilevazione di un bisogno di supporto psicomotorio e socio-educativo di famiglie con minori 0-10 anni in rete con scuole, servizi socio-educativi e socio-sanitari. Con il progetto B.E.S.T. ® Mitades ha scelto di sperimentare: ● la possibilità di offrire un servizio innovativo a cavallo tra il socio-educativo e il socio-sanitario, a sostegno di bambini e famiglie in situazioni di svantaggio socio-culturale ● un servizio di welfare territoriale condiviso e integrato con i soggetti del pubblico e privato sociale (UONPIA, scuole, servizi sociali, pediatri di zona, etc) ● la riduzione della spesa pubblica attraverso la presa in carico di bambini che le UONPIA non riuscirebbero a garantire, con conseguente abbattimento delle loro liste d’attesa ● forme di compartecipazione economica - in base all’ISEE - delle famiglie coinvolte ● la costruzione di uno strumento di valutazione dell’impatto del BEST ®, utile a rilevare un indice di benessere delle famiglie coinvolte e a valutare il loro capitale sociale e benessere relazionale.

http://www.mitades.it/mondo-mitades/best

CONDIVIDI IL PROGETTO
SUI TUOI SOCIAL